TVita // Finalmente in Italia Fringe (quando CSI incontra X-Files).

fringe-poster002

Finalmente sta arrivando! Dal 31 gennaio su Steel (digitale terrestre Premium Gallery) verranno trasmessi in contemporanea con gli Stati Uniti gli episodi della prima stagione. Ma cosa vuol dire “Fringe”? Di cosa parlerà questo nuovo telefilm creato dal papà di Lost e Alias?

Esiste un tipo di scienza che studia l’invisibilità, le mutazioni genetiche, la telepatia, la lievitazione, la rianimazione e molti altri fenomeni particolari, chiamata appunto “Fringe Science”, ed è proprio di ciò che questo nuovo telefilm tratta.

Tutto inizia quando il volo internazionale 627 atterra con tutti i passeggeri e i componenti dell’equipaggio morti, l’agente FBI Olivia Dunham (Anna Torv) è chiamata per risolvere il caso. La ricerca la porterà a chiedere l’aiuto del Dott. Walter Bishop (John Noble), una sorta di Einstein dei giorni nostri. C’è solo un problema: il Dott. Bishop è rinchiuso da 17 anni in un istituto di igiene mentale, l’unica possibilità che ha la Dunham per farlo uscire è chiedere l’aiuto del figlio dello scienziato, Peter Bishop (Joshua Jackson, il Pacey di Dawson’s Creek). Con l’appoggio anche dell’agente Phillip Broyles (Lance Reddick), il trio scoprirà che ciò che è accaduto in quel fatale volo è solo un piccolo tassello di una più grande e sconvolgente verità.

Durante tutti gli episodi si aggiungeranno dei tasselli a questo grande puzzle, chiamato nella serie “Lo Schema” (in inglese “The Pattern”) coinvolgendo il telespettatore nel risolvere i casi al limite dell’assurdo, ma allo stesso tempo affascinanti. Con un cast davvero di bravi attori, la serie è ricca di dialoghi che a volte hanno sfumature comiche, ma che  si intrecciano bene nelle vicende dei protagonisti.

Se all’inizio la serie può sembrare un po complicata e confusionaria, vi assicuro che prima di quanto ve ne rendiate conto tutti i tasselli combacieranno perfettamente tra di loro, facendovi restare col fiato sospeso.

Creata da J.J. Abrams e dall’italianissimo Roberto Orci, la serie a differenza di Lost ha puntate autoconclusive, e gia nei primi episodi si hanno delle risposte significative. JJ ha capito che non poteva permettersi di far diventare Fringe come Lost, consentendo allo spettatore di perdere tranquillamente una puntata.

Davvero un telefilm da non perdere per gli amanti del genere investigativo – soprannaturale – fantastico.

Annunci

3 Responses to TVita // Finalmente in Italia Fringe (quando CSI incontra X-Files).

  1. […] mente geniale del creatore di Lost è nata da pochi mesi , Fringe (che vi ho già presentato in questo articolo). Gia nei primi episodi fa la sua comparsa nella serie un multinazionale, la Massive Dynamic. […]

  2. Mara ha detto:

    Ottima segnalazione, devo dire! Io adoro X-Files dal giorno della messa in onda del primo episodio, e questa nuova serie è altrettanto avvincente! Spero che Fringe “duri” perchè a quanto pare, ultimamente le serie tv difficilmente riescono a superare la seconda serie, e talvolta (vedi Invasion) anche la prima. Ciao a tutti!

  3. […] TVita // Finalmente in Italia Fringe (quando CSI incontra X-Files). Finalmente sta arrivando! Dal 31 gennaio su Steel (digitale terrestre Premium Gallery ) verranno trasmessi in contemporanea con gli Stati Uniti gli episodi della prima stagione. blog: L'occhio del Mister | leggi l'articolo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: